News

Voci da Twitter: #esg, la finanza attenta all’impatto ambientale

Non solo la sostenibilità è compatibile con l’esigenza di creazione di valore per gli azionisti ma anzi rappresenta la migliore garanzia di riuscire a farlo

La sostenibilità è social. Nel periodo compreso fra il 26 maggio 2021 e il 22 giugno 2021, sono 843 i “cinguettii” (con una media giornaliera pari circa a 30) effettuati in Italia e caratterizzati dall’hashtag #esg. I “cinguettii” provengono in prevalenza da provider informativi e da banche e società di gestione del risparmio. Meno attive sono state le società quotate.

Le prime 10 parole delle conversazioni sono: sostenibilità, business, conference, governance, intervento, investimenti, società, imprese, aziende, digitale. Allo stesso modo, i 10 hashtag maggiormente correlati sono: #sostenibilità, #igi2021, #sustainability, #banche, #investimenti, #acomea, #borsaitaliana, #governance, #imprese, #pmi.

Nel periodo preso in considerazione le pagine di cronaca sono state dominate dalla vicenda della X-Press Pearl, una portacontainer che trasportava sostanze chimiche, il 21 maggio 2021 ha preso fuoco mentre era ancorata al largo della costa occidentale dello Sri Lanka. L’incendio è stato spento soltanto 12 giorni dopo. Nel frattempo, tonnellate di sostanze tossiche hanno inondato i litorali e le zone di pesca del Paese con significative conseguenze, sia ambientali che economiche. Le autorità dello Sri Lanka fanno sapere che per questi danni chiederanno un importante risarcimento.

Essere sostenibili conviene a tutti

La sostenibilità è importante per tutti. Lo è per i governi, che devono affrontare le sfide poste dal cambiamento climatico, ambientale e sociale e dare risposta all’aumentata sensibilità su questo fronte. L’obiettivo è quello di favorire una crescita economica che sia in grado di conseguire anche obiettivi ambientali e sociali.

Lo è anche per gli investitori (ma anche per i consumatori!), che possono indirizzare i comportamenti delle aziende verso quello che loro ritengono essere positivo per la società. L’ipotesi di fondo è che se i temi ambientali, sociali e di buona governance influenzano le decisioni di investimento e/o di acquisto, le aziende saranno incentivate a considerarli prioritari. Inoltre, a seguito dell’entrata in vigore della Sustainable finance disclosure regulation (Sfdr), gli operatori dei mercati finanziari devono dichiarare come interpretano la sostenibilità nell’ambito delle decisioni e nelle raccomandazioni d’investimento.

Lo è in particolare per le aziende: non solo la sostenibilità è compatibile con l’esigenza di creazione di valore per gli azionisti, ma anzi rappresenta la migliore garanzia di riuscire a farlo in maniera condivisa con tutti gli stakeholder, oltre il breve periodo. Diventa allora fondamentale per il board e il management declinarla negli investimenti, misurarla e rendicontarla / comunicarla adeguatamente.

Riconoscere la sostenibilità aiuta ad orientare le scelte

Particolarmente critico è il rischio di chiamare sostenibile ciò che non lo è nella sostanza. Esiste infatti una certa asimmetria informativa fra quelli che sono i comportamenti effettivi e quelli che invece vengono dichiarati e comunicati agli stakeholder. I rating ESG forniscono una valutazione sintetica sulla sostenibilità aziendale in ambito sociale, ambientale e di governance ed aiutano ad orientare le scelte.

… però non è facile

Tuttavia, misurare la sostanza verso la forma non è facile e quindi le valutazioni non sempre convergono verso un giudizio univoco (Chatterji et al., 2016). Giusto per dare un’idea del problema, mentre la correlazione fra credit rating di Moody’s e Standard & Poor’s è del 99%, il livello medio correlazione dei rating ESG è solo del 61% (Berg et al. 2019).

Premium WordPress Themes Download
Download Best WordPress Themes Free Download
Download WordPress Themes Free
Download Nulled WordPress Themes
free online course
download mobile firmware
Download WordPress Themes
button up site